#4. Nelle pieghe del tempo. Di Madeleine L’Engle

#4. Nelle pieghe del tempo. Di Madeleine L’Engle

“Nelle pieghe del tempo” di Madeleine L’Engle è il quarto libro del poster che ho letto.

“Era una notte buia e tempestosa”: inizia così, ammiccando al famoso incipit.

Degno di nota il fatto di essere stato scritto da una donna negli anni ’60 e respinto da moltissimi editori prima di trovare la propria strada, perché è un libro di fantascienza e sia mai che le donne potessero scriverne. Quindi onore alla scrittrice per averci provato e per aver insistito così a lungo, a riprova che la fortuna aiuta gli audaci.

Tuttavia non mi ha convinto pienamente la trama. Forse anche perché l’ho letto in lingua originale e inevitabilmente qualche concetto te lo perdi.

E’ la storia di questa famiglia di due scienziati (il padre è scomparso misteriosamente) che hanno 4 figli.

La maggiore, Meg, è la classica ragazza un po’ “diversa” e bullizzata, che assieme a uno dei fratelli e ad un amico comincia a viaggiare tra le galassie grazie al “tesseratto”, uno strumento in grado di piegare i tessuti dello spazio e del tempo che Meg riceve da alcune strambe nuove vicine di casa.
Si scopre che il tutto è finalizzato ad andare a salvare il papà, assoldato dal governo per cercare di combattere contro una nube nera, simbolo del male, che si sta diffondendo nella Galassia e ha già coperto in parte anche la Terra. Nei suoi vari viaggi il padre è finito su un pianeta, prigioniero di un grande cervello privo di corpo che finisce con il conquistare telepaticamente anche il fratello di Meg, quando si ricongiungono.

Riuscirà a salvare tutti la nostra Meg?

Ma che ve ne frega, tanto non vi consiglio di leggerlo, si sarà ormai percepito. Però se le semo scratchato… dal poster.

Se volete scoprire gli altri libri del poster oltre a “Nelle pieghe del tempo di Madeleine L’Engle” cliccate qui

#100essentialschallenge #numero4

Leggi anche...
Il manifesto delle Madonnager

Il manifesto delle Madonnager: era da un po' che volevo scriverlo. Perché un manifesto? Per riepilogare chi siamo, dove andiamo, Read more

#6. Il vecchio e il mare. Di Ernest Hemingway

Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway è il quinto libro del poster, letto l’anno scorso. Ho pensato di Read more

#5. La ragazza del treno. Un libro di Paula Hawkins

"La ragazza del treno" di Paula Hawkins è il quinto libro del poster che ho letto l'anno scorso. Se non Read more

#3. Alice nel Paese delle meraviglie di Lewis Carrol

"Alice nel Paese delle meraviglie" è sempre stato il mio cartone preferito della Disney. Che peccato non aver reso prima Read more

Share it 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto