#1. Il Conte di Monte Cristo di Alexandre Dumas

#1. Il Conte di Monte Cristo di Alexandre Dumas

Mi scusi il Conte di Monte Cristo per la breve digressione iniziale. Nell’attesa di ricevere il poster “leggi&scratcha” con la lista dei 100 libri classici da leggere almeno una volta nella vita, acquistato on line, sono partita sulla fiducia leggendo Jane Eyre di Charlotte Brontë.

E’ un libro talmente famoso, non poteva non esserci… E invece non c’era. Quindi la povera Jane non ha una copertina a lei dedicata, ma due righe nei suoi confronti le voglio spendere comunque, in quanto l’ho amata come eroina e donna anticonvenzionale per i tempi. Di grande ispirazione. Leggetela. Cara Jane sarà per il prossimo poster. Ti tocca però in sorte di condividere questo spazio con un personaggio maschile che è entrato di prepotenza nel mio cervello e nel mio cuore e fa fatica a levare le tende. Mi è successo poche volte.

Incredibile parabola per quest’ uomo, Edmond Dantes, ragazzo gentile, di nobili ambizioni e dal futuro ben avviato, che viene incarcerato all’improvviso e senza apparente motivo. In realtà è vittima inconsapevole dell‘invidia di quelli che riteneva amici. In carcere toccherà il fondo ma farà anche la conoscenza di un Abate, Faria, che gli regalerà la conoscenza e la chiave per il riscatto. Diventato Conte di Montecristo, a voi scoprire come, passerà il resto della vita ad elaborare il piano più sublime di vendetta.

La bellezza del romanzo, oltre che nelle descrizioni, nella grandezza dei personaggi come l’Abate Faria e il Conte medesimo, sta proprio nella capacità dello scrittore di raccontare l’evoluzione del personaggio. Insomma capolavoro imperdibile.

Deludente invece la versione cinematografica, io ho visto quella di Kevin Reynolds (“chi era costui?”) del 2002. Deludente perchè stravolge gran parte della trama e del finale, quindi di fatto… è un’altra storia. Il Conte di Monte Cristo è solo l’originale.

Leggi anche...
#8. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austin

Orgoglio e pregiudizio è l'ottavo libro che ho letto tra quelli proposti dal poster. Sicuramente un gran classico che molti Read more

#7. Il paziente inglese. Di Michael Ondaatje

"Il paziente inglese" è il settimo libro che ho letto l’anno scorso, facendomi ispirare come sempre dal mio adorato poster Read more

#6. Il vecchio e il mare. Di Ernest Hemingway

Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway è il quinto libro del poster, letto l’anno scorso. Ho pensato di Read more

#5. La ragazza del treno. Un libro di Paula Hawkins

"La ragazza del treno" di Paula Hawkins è il quinto libro del poster che ho letto l'anno scorso. Se non Read more

Share it 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto